Translate

sabato 14 giugno 2014

Omega-3 nella terapia del lupus eritematoso: prevenzione dei sintomi neuropsichiatrici

Gli Omega-3 contrastano l'infiammazione dei tessuti nervosi e i disturbi cerebrali associati al lupus eritematoso.
E' questa la conclusione cui è giunto un gruppo di ricercatori della Medical School della City University di New York (Stati Uniti) in uno studio pubblicato sulla rivista Preventive Medicine.
Secondo gli scienziati questa scoperta dimostra che l'aumento dell'assunzione di questi acidi grassi potrebbe essere una valida opzione terapeutica per prevenire i sintomi neuropsichiatrici associati alle malattie di origine autoimmune.
Gli Omega-3 nella terapia del lupus eritematoso
Il lupus eritematoso è causato da una reazione anomala del sistema immunitario, che si trova ad aggredire le cellule del suo stesso organismo.
I sintomi del lupus eritematoso sono vari:
febbre
affaticamento
comparsa di macchie sulla pelle
dolore o gonfiore alle giunture
problemi renali e cardiovascolari
Molti di questi disturbi sono contrastati dall'assunzione di Omega-3, nutrienti in grado di migliorare significativamente la salute e la qualità della vita di chi soffre di questa malattia.
L'olio di pesce, supplemento alimentare ricco di questi acidi grassi, riduce lo stress ossidativo associato ai disturbi cardiaci e migliora le funzioni dei vasi sanguigni e il flusso del sangue dei pazienti affetti da lupus.
Inoltre l'acido eicosapentaenoico (EPA), uno degli Omega-3 presenti nell'olio di pesce, è in grado di diminuire il senso di affaticamento tipico di questa patologia.
Nuovi dati a favore dell'uso degli Omega-3
La ricerca statunitense ha approfondito lo studio dell'efficacia degli Omega-3 nel trattamento del lupus eritematoso, estendendo le analisi anche a un'altra malattia autoimmune, la sindrome di Sjögren.
Gli scienziati hanno utilizzato come modello sperimentale dei topi transgenici che sviluppano i sintomi tipici di queste patologie: neuroinfiammazione, ansia e difetti nella produzione di neuroni e di alcuni meccanismi di trasmissione dell'impulso nervoso nell'ippocampo.
Gli animali sono stati alimentati per 12 settimane con una dieta standard o con cibo arricchito con Omega-3.
Al termine del trattamento i ricercatori hanno valutato i livelli di infiammazione nell'ippocampo, la proliferazione delle cellule progenitrici dei neuroni e i meccanismi di trasmissione dell'impulso nervoso.
Ne è emerso che la somministrazione di Omega-3 riduce significativamente i fenomeni associati all'infiammazione.
Non solo, nei topi che hanno assunto questi nutrienti è stato anche rilevato un aumento della concentrazione di cellule nervose di nuova formazione nell'ippocampo.
Infine, i ricercatori hanno dimostrato che in questi animali anche i meccanismi di trasmissione dell'impulso nervoso sono attivati normalmente.
Conferme per gli Omega-3 e speranze per chi soffre di lupus
In base a questi risultati gli autori della ricerca hanno concluso che gli acidi grassi Omega-3 prevengono l'infiammazione del sistema nervoso e i difetti del funzionamento dell'ippocampo in topi che presentano gli stessi sintomi dei pazienti affetti da lupus eritematoso o da sindrome di Sjögren.
Questi dati, confermando l'importanza di questi acidi grassi nella regolazione dell'attività dell'ippocampo e della risposta infiammatoria, indicano una possibile nuova strada nella prevenzione dei sintomi neuropsichiatrici delle malattie autoimmuni.
Il migliore OMEGA 3 al mondo x purezza e pressato a freddo x mantenere tutte le proprietà organolettiche del pesce è OMEGA 3 PLUS GNLD NEOLIFE
olio di salmone - 90 capsule
x acquisti o x diventare distributore telefono 0290725686 - cellulare 349 5256058 




Nessun commento:

Posta un commento