Translate

martedì 17 giugno 2014

Perché i MEDICI TRASCURANO il RISCHIO OSTEOPOROSI durante la GRAVIDANZA ? !

Perché i medici trascurano il rischio osteoporosi durante la gravidanza ? ! ?

I dolori causati dalle fratture vertebrali vengono spesso ritenuti una conseguenza dall’aumento ponderale, della posizione assunta durante il parto o del parto stesso
4 REUMATOLOGIA
Ho 33 anni e a poche settimane dalla nascita del mio primo figlio ho iniziato ad avere un forte mal di schiena. Con il passare dei mesi la situazione non migliorava e mi sono decisa a farmi visitare e a fare una serie di esami. Risultato: ho l’osteoporosi alla colonna vertebrale. Tra dolore e timore di fratturarmi non oso neanche prendere in braccio mio bambino. Perché nessuno ha interpretato i segni e i sintomi della mia patologia per tanti mesi? Perché nessuno ha richiesto esami utili a identificare carenze alimentari o ormonali quando ero in gravidanza? Perché nessuno ha valutato il rischio di frattura come si valuta quello di diabete, di ipertensione, di trombosi ?







Sappiamo che esiste una accelerazione del riassorbimento osseo in gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre; è un fenomeno fisiologico che si accompagna alla mineralizzazione dello scheletro fetale e che deve essere bilanciato da un appropriato introito di calcio con la dieta e da adeguati livelli di vitamina D. Ma non sempre questi fattori vengono presi nella giusta considerazione. Fortunatamente questa mancanza di attenzione nella maggioranza dei casi non causa danni, ma in alcune donne più fragili la perdita ossea in gravidanza e nell’allattamento possono aumentare, anche notevolmente, un rischio di fratture già presente. Le fratture da fragilità non sono una complicanza frequente della gravidanza e dell’allattamento, ma la reale incidenza non è nota, anche perché i dolori causati dalle eventuali fratture vertebrali vengono spesso ritenuti una semplice conseguenza dall’aumento ponderale, della posizione assunta durante il parto o del parto stesso.



Molte donne scoprono di aver avuto fratture vertebrali a distanza di mesi o di anni dalla gravidanza e nel frattempo nessuno ha raccomandato loro di non sollevare pesi e di evitare i rischi di stili di vita scorretti. Per altro, non conosciamo la reale incidenza di osteoporosi in età fertile e considerato che essere primipare attempate è diventata la regola, il quadro viene a complicarsi ulteriormente. Sappiamo però quali sono i fattori che possono aumentare il rischio per fratture da fragilità in donne giovani: la ridotta massa ossea (misurabile con la densitometria ossea), un’alimentazione povera in calcio, una ridotta attività fisica, l’uso cronico di farmaci che danneggiano l’osso (come i cortisonici o l’eparina), una familiarità per fratture da fragilità, pregresse fratture da fragilità, prolungati periodi di amenorrea, disordini alimentari con importanti perdite di peso, pregresse patologie con una ricaduta sulla salute ossea. Ma difficilmente alle donne gravide vengono fatte domande su questi temi.





Cosa potremmo fare? A tutte le donne in gravidanza si dovrebbe garantire un adeguato apporto di calcio, che in questo periodo della vita aumenta. I medici potrebbero proporre questionari per individuare chi è a rischio, con particolare riguardo quando si instaura una terapia antitrombotica per molti mesi. Alle donne a rischio, i medici dovrebbero consigliare esami biochimici e strumentali (calcemia, fosforemia, presenza vitamina D e ultrasonografia ossea). E a chi viene riconosciuta “fragile” si dovrebbe raccomandare di fare attenzione a fattori di rischio per fratture, «supplementando» eventuali deficit alimentari e ormonali e prendendo in considerazione la possibilità di parto cesareo. Infine, alle donne “ fragili”, si raccomanderà di limitare il periodo di allattamento. Questo permetterà a una mamma non solo di curarsi del proprio piccolo serenamente, ma di essere di nuovo mamma, senza il timore di fratturarsi. 

>  KAL MAG plus D - GNLD NEOLIFE    <  

 integratore NATURALE a base di guscio delle uova.






x acquisti o x diventare distributore telefona >

ufficio : 02 90725686 ---- cellulare : 349 5256058

www.golden-natural-life.com


www.facebook.com/gnldinternationalgoldenproducts


http://goldengnld.blogspot.it

 http://gnld-goldenproducts.blogspot.it













Nessun commento:

Posta un commento