Translate

mercoledì 6 agosto 2014

CURE ALTERNATIVE alle ERBE

Cure alternative a base di erbe


Sviluppate dagli erboristi più all'avanguardia al mondo, sotto 

la guida del SAB (Comitato di Consulenza Scientifico), i 

prodotti a base di erbe della GNLD  NEOLIFE contengono 

erbe eccezionalmente pure, raccolte a mano e non trattate 

con gas tossici, radiazioni gamma o conservanti. In essi 

abbiamo unito la scienza moderna con i 6000 anni di storia e 

tradizione delle erbe, dall'India alla Cina, dall'Africa all'Europa 

e all'America.


  FEMININE HERBAL COMPLEX
 GNLD   NEOLIFE 

è  ideale x  COMBATTERE la DEPRESSIONE   - DOLORI MESTRUALI   -  SCALMANE  SBALZI D' UMORE   - ANSIA STRESS !




























con assunzione di minimo 6 mesi elimina i DOLORI MESTRUALI   e  le SCALMANE in pre e MENOPAUSA

FEMININE HERBAL COMPLEX 
GNLD NEOLIFE

contiene ESTRATTO di MELISSA  - AGNOCASTO - ANGELICA CINESE  -  TARASSACO  - ZENZERO - LIQUIRIZIA -  ALCHEMILLA - SALVIA 





-----------------------------------------------------------------------------
AGNOCASTO

Vitex agnus castus è una pianta arbustiva che appartiene alla famiglia delle Verbenacee. È una pianta originaria delle aree mediterranee e dell’Asia occidentale. È noto anche come Albero del pepe, Pepe falso, Pepe dei monaci e Albero della castità; quest’ultima curiosa definizione è dovuta al fatto che l’agnocasto ha un certo potere inibente la libido (nell’antichità era usato dalle sacerdotesse greche che facevano voto di castità, mentre nel Medioevo veniva utilizzato dai monaci).
La parte utilizzata per scopi fitoterapici è il frutto. I componenti principali sono oli essenziali, alcaloidi, flavonoidi e iridoidi. Attualmente l’agnocasto viene consigliato per armonizzare il bilancio ormonale femminile (regolazione del sistema ovulatorio in caso di AMINORREA  e  DISMENORREA  e miglioramento dei disturbi della  MENOPAUSA ). Allo stato delle conoscenze attuali, l’agnocasto è l’unica pianta ad azione progestogenica; che l’agnocasto espleti un’azione ormono-simile è certo; ciò che non è ancora perfettamente noto è l’esatto meccanismo di azione della pianta; attualmente si ritiene che tale azione sia imputabile al fitocomplesso piuttosto che a un particolare principio attivo. L’utilizzo di agnocasto per il miglioramento dei disturbi legati alla menopausa ( TENSIONE,  PALPITAZIONI, VAMPATE ecc.) prevede una terapia protratta circa  6 mesi; una terapia di alcuni mesi è indicata anche nel caso di alcuni tipi di sindromeremestruale caratterizzati da estrogeni alti. L’utilità dell’agnocasto per trattare la sintomatologia dolorosa delle mestruazioni non trova tutti concordi, anche se in linea generale l’utilizzo di agnocasto sembra avere un certo effetto regolatore sul ciclo (allunga i cicli corti e accorcia quelli più lunghi). Altri utilizzi dell’agnocasto sono la regolarizzazione del ciclo ovulatorio, la stimolazione della lattazione e il trattamento di costipazione ed emicrania quando queste sono legate al ciclo mestruale

FEMININE H ERBAL COMPLEX
 GNLD   NEOLIFE 
________________________________________




Tarassaco
Il tarassaco (Taraxacum officinale, fam. Composite o Asteracee) è una pianta erbacea particolarmente diffusa nei luoghi erbosi ed areati di tutto il territorio italiano. TarassacoNoto anche come dente di leone, stella gialla e capo di frate, il TARASSACO si riconosce facilmente per i suoi capolini fiorali di colore giallo intenso, che si chiudono al calar del sole e si riaprono al ritorno della luce (il tarassaco è conosciuto anche come girasole dei prati). Al capolino sussegue un globo piumoso bianco-argentato, dotato di numerosi acheni; da qui l'appellativo popolare "soffione".
Alcuni autori fanno risalire le origini del nome " TARASSACO " ai termini greci taraxis (disordine, squilibrio) e akas (rimedio). Non sorprende, dunque, che il tarassaco sia un rimedio conosciutissimo dalla medicina popolare. Significative sono anche le denominazioni tradizionali attribuitegli nei vari Paesi del Mondo, tra le quali ricordiamo l'italiano "piscialetto" ed il francese Pissenlit. Entrambe queste denominazioni si riferiscono ai poteri DIURETICI delle foglie di tarassaco ricche di POTASSIO che possono essere consumate come verdura cotta a vapore (se si cuociono in ammollo, è bene ricordare che a cottura ultimata l'acqua conterrà la maggior parte dei princìpi attivi). A tal proposito si consiglia di raccogliere piantine piccole e tenere, cresciute in luoghi non inquinati, prima della fioritura.
Aldilà delle proprietà diuretiche universalmente note, il tarassaco - ed in particolare il suo rizoma e la radice aumentano la produzione della bile e il suo deflusso dal fegato all'i intestino proprietà rispettivamente definite  calighe e  coleriche. I suoi estratti vengono pertanto utilizzati come purificanti, DECONGESTIONANTI e DISINTOSSIFICANTI epatici. Al tarassaco vengono attribuite anche proprietà antinfiammatorie, ipoglicemiche, stimolanti l' attività pancreatica ed ipo-colesterolemizzanti promuove l'eliminazione biliare del COLESTEROLO in eccesso e ne riduce l'assorbimento grazie alla ricchezza in FITOSTEROLI e fibre solubili.
Come tutte le composite, la radice di tarassaco è ricchissima di INULINA, una FIBRA SOLUBILE con effetti prebiotici, utili per migliorare la funzionalità intestinale e selezionare una flora enterica simbionte. Degno di nota è anche il contenuto in  FLAVONOIDIACIDO ASCORBICO, provitamina A e CALCIO.


FEMININE H ERBAL COMPLEX
 GNLD   NEOLIFE 





^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La salvia, appartenente alla famiglia delle Labiatae, si presenta come un arbusto sempre verde: ha un fusto eretto che può raggiungere al massimo 70 cm e le foglie hanno una caratteristica forma (sembrano piccole lance, lunghe e abbastanza affusolate) e si presentano piuttosto spesse e dure. I fiori della salvia, di un colore che va dal blu al viola, compaiono generalmente in primavera, prediligendo il sole, nonostante sia possibile trovarla anche in climi piuttosto rigidi. Essa si trova generalmente nelle zone mediterranee e negli orti coltivati mentre è molto difficile riconoscerla allo stato selvatico. Il suo “ciclo” dura circa 5 anni, trascorsi i quali va piantata di nuovo.
La pianta è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà salutari, ciò che spiega il suo nome, proveniente da “salvus” che significa appunto “sano”. I Galli, in particolare, ritenevano che la salvia avesse la capacità di guarire tutte le malattie e che agisse efficacemente da “deterrente” contro febbre e tosse. Alcuni addirittura credevano che avesse il potere di resuscitare i morti e per questo veniva anche utilizzata nella preparazione di riti magici. I Romani la consideravano una pianta sacra tanto che esisteva un vero e proprio rito per la raccolta (che spettava a pochi eletti), i quali dovevano addirittura indossare un abbigliamento particolare dopo aver compiuto sacrifici. I cinesi ritenevano che la salvia fosse in grado di “regalare” la longevità: nel XVII secolo, un cesto di foglie di salvia veniva scambiata dai mercanti olandesi con tre cesti di tè. Nella medicina popolare, già nel Medioevo, veniva usata come cicatrizzante sulle ferite e piaghe difficili da rimarginare.
Metodo di conservazione
La salvia è una pianta aromatica e il suo principio attivo si ricava dalle foglie, le quali vengono raccolte nei mesi primaverili ed estivi, visto che questa pianta predilige i climi caldi, mentre si lascia riposare in inverno. Le infiorescenze vengono messe ad essiccare in luoghi ombrosi e conservate in sacchetti di tela o carta. Per conservare bene le foglie fresche, bisogna invece riporle in piccoli vasi di vetro al riparo della luce.
I componenti della salvia
La salvia contiene olio essenziale, ricco di alfa e beta thujone, alfa e beta pinene, acetato di linalile, cineolo, borneolo, acetato di bornile, canfora, acido ursolico, acido oleanolico, saponosidi, acido fumarico, acido clorogenico, caffeico, rosmarinico, glicerico, salvina, enzimi, perossidasi, ossidoreduttasi, vitamina B1 e C, resine e sostanze estrogene. Anche i flavonoidi sono presenti nella pianta così come i glucosidi del luteolo e dell’apigenolo. L’olio essenziale di salvia possiede un’alta percentuale di tujoni e chetoni ad azione neurotossica e va usato per via interna solo su prescrizione del medico.
Le proprietà terapeutiche della salvia
Della salvia sono particolarmente note le sue proprietà antinfiammatorie, balsamiche, digestive ed espettoranti. Essa inoltre è in grado di curare le sindromi mestruali dolorose e i disturbi della  menopausa (in particolare quel fastidioso disturbo chiamato “caldane”: per questo viene anche chiamata “estrogeno naturale”). Offre una buona risposta contro la ritenzione idrica, gli edemi, i reumatismi e le emicranie ed è anche indicata nelle gengiviti  e gli ascessi. È un “deterrente” del diabete e accelera il processo di cicatrizzazione dopo una ferita.


Le proprietà mediche della salvia
La salvia è uno stimolante dell’organismo, è di aiuto durante il ciclo mestruale e combatte gli stati di astenia e depressione. È particolarmente indicata in caso di esaurimento fisico o intellettuale, ma non solo: è molto benefica per il cervello e aiuta la memoria. Alcuni antichi medici cinesi la utilizzavano anche per curare l' insonnia È anche un gastroprotettore poiché ha un’azione antispasmodica ed è utile nel 
diabete  perché riduce la glicemia. Viene riconosciuta alla pianta anche un’azione estrogena che agisce efficacemente come anti–sudore. Spesso viene anche utilizzata come rimedio per digerire e, se conservata opportunamente, “salva” i cibi dal deperimento.


FEMININE H ERBAL COMPLEX
 GNLD   NEOLIFE 


Gli INTEGRATORI 

Alternative alle erbe


gnld NEOLIFE 





Sviluppate dagli erboristi più all'avanguardia al mondo, sotto la guida del SAB (Comitato di Consulenza Scientifico), prodotti 

a base di erbe della GNLD contengono erbe  

eccezionalmente pure, raccolte a mano e non trattate con 

gas tossici, radiazioni gamma o conservanti. 

In essi abbiamo unito la scienza moderna con i 6000 anni di 

storia e tradizione delle erbe, dall'India alla Cina, dall'Africa 

all'Europa e all'America.



FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFF

x acquisti o x diventare distributor

 telefono 02 90725686   

cellulare  349 5256058






pianta di ANGELICA CINESE 

 
FEMININE HERBAL COMPLEX 

ideale x     DOLORI MESTRUALI -
              SBALZI D' UMORE
              MAL DI TESTA 
              PRE e MENOPAUSA 
              SCALMANE
              ANSIA 
              STRESS  
              INSONNIA 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°









Benefici chiave

  • Varietà di erbe a supporto delle esigenze delle donne.
  • Scutellaria e Melissa per rilassamento e benessere ottimale.
  • Salvia e Dioscorea per contrastare i disturbi della menopausa.
  • Agnocasto ed Angelica per contrastare i disturbi del ciclo mestruale.
  • Tarassaco per le funzioni depurative dell’organismo.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Cerchiamo nuovi collaboratori sia in Italia che altre 57 nazioni !

acquisti o x diventare distributor

 telefono 02 90725686    

cellulare  349 5256058




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

e-mail:   gnld-golden-neolife@mail.com

Nessun commento:

Posta un commento