Translate

domenica 30 novembre 2014

OMEGA 3  
protegge il nostro cervello e le nostre arterie !




                        


Gli OMEGA 3 sono degli acidi grassi essenziali, esattamente come gli OMEGA 6 e sono presenti nelle membrane cellulari e di conseguenza ne mantengono l’integrità. Per questo motivo sorge spontaneo dire che essi costituiscono i mattoni fondamentali dei nostri tessuti organici e delle nostre cellule. Studi scientifici hanno dimostrato come una carenza di acidi grassi omega-3 nell’alimentazione induca una tendenza all’infiammazione accelerando l’invecchiamento e aumentando i pericoli per la salute, in particolar modo quella cardiovascolare.

L’OLIO DI PESCE MIGLIORA LA SALUTE DEL NOSTRO CUORE

L’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO), in collaborazione con l’Istituto Mario Negri (Consorzio Mario Negri sud), ha esaminato in uno studio, avviato nell’ottobre 1993, un campione di 11.324 persone colpite da infarto miocardico, suddividendole in quattro sottogruppi. Dopo un periodo di 4 anni, nel dicembre del 1998, i pazienti trattati con omega-3 presentavano riduzione degli infarti, della morte improvvisa, degli ICTUS e della mortalità totale rispetto a quelli che non avevano ricevuto alcun trattamento. Questi dati confermano le ipotesi che erano state formulate da due importanti studi americani, il primo effettuato su medici volontari, il secondo effettuato su quasi 85 000 infermiere, durato 16 anni e pubblicato sulla prestigiosa rivista Journal JAMA.


Non è un caso il fatto che le popolazioni tra cui è molto diffuso il consumo di pesce, come ad esempio gli eschimesi della Groenlandia, tendono ad avere tassi di malattie cardiovascolari più basse delle altre. Essi si nutrono costantemente di pesce grasso, dai 5 ai 10 grammi di omega-3 al giorno, presentando così un basso numero di decessi dovuti ad attacchi cardiaci.
Lo stesso discorso vale per i giapponesi, i quali consumano mediamente da 90 a 250 grammi di pesce al giorno.
La domanda arrivati a questo punto è: in che modo questi acidi grassi omega-3 riescono a mantenere in salute il nostro cuore e i nostri vasi sanguigni? Semplicemente, essi agiscono sul sangue in diversi modi e misure:
  1. abbassa il livello dei trigliceridi e del colesterolo
  2. ostacolano l’irrigidimento delle placche grasse evitando l’insorgere di coaguli
  3. abbassano la pressione sanguignariducono l’aritmia


Molti scienziati attribuiscono agli acidi grassi omega-3 queste proprietà salutari, in modo particolare se consumati nell’ambito di una dieta a basso tenore di grassi, poiché sembrano dare benefici particolarmente apprezzabili in caso di stress o di esercizio fisico.
La dose giornaliera consigliata va da 0,5 fino a 3 grammi, ed è in grado di abbattere il rischio di attacchi cardiaci e malattie cardiovascolari del 40% . Nelle persone che hanno già avuto degli attacchi, assumere piccole quantità di pesce grasso due o tre volte alla settimana ha abbassato il rischio di morte del 29% per un periodo di due anni. A differenza di un infarto, provocato dall’ ostruzione di un’arteria cardiaca, l’arresto cardiaco blocca completamente il cuore, e per questo è ancora più letale. Uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association dichiara che il consumo di un pasto a base di pesce grasso a settimana è sufficiente per dimezzare il pericolo di arresto cardiaco e che in chi ne consuma dosi maggiori la diminuzione del rischio si è rivelata persino più alta, fino al 70%.




L’OLIO DI PESCE AIUTA A CONTROLLARE LE INFIAMMAZIONI

Gli omega-3, inoltre, influiscono molto sul nostro sistema immunitario e sulle risposte infiammatorie del nostro organismo. Per questo motivo hanno un ruolo fondamentale nella salute dei vari tessuti organici come i vasi sanguigni, le cellule immunitarie, la pelle, il fegato, le giunture, i reni, il pancreas e le cellule del sangue. Inibendo la produzione di sostanze infiammatorie in eccesso, gli acidi grassi omega-3 possono coadiuvare al miglioramento delle artriti, dei dolori mestruali, delle psoriasi, delle infiammazioni intestinali e di vari altri disturbi più o meno gravi.




ARTRITI
Studi scientifici comparati condotti in tutto il mondo su persone affette da artrite reumatoide hanno dimostrato come gli omega-3 attenuino i dolori delle giunture e la sensazione di rigidità mattutina che rendono l’artrite tanto debilitante e dolorosa. In alcuni casi l’assunzione di integratori a base di acidi grassi omega-3 ha permesso la sospensione dei trattamenti con medicinali antinfiammatori non steroidei.


ALTRI DISTURBI INFIAMMATORI

Gli omega-3 possono essere utili nel prevenire e nel ridurre altri disturbi, come la psoriasi e le infiammazioni intestinali, l’asma e le allergie a pollini ed acari. Inoltre, possono inibire la proliferazione di batteri responsabili di malattie croniche. Gli inibitori degli agenti infiammatori, come l’aspirina o gli acidi grassi omega-3 possono rivelarsi utili nel tenere sotto controllo i dolori mestruali. Uno studio condotto sotto la supervisione della Fondazione Nazionale per le Scienze della Danimarca ha evidenziato il fatto che le donne che facevano maggior uso di acidi grassi omega-3 provenienti dal pesce soffrivano meno di dolori mestruali. Lo stesso studio metteva in relazione una maggiore probabilità di riscontrare dolori mestruali nel caso di squilibrio fra acidi grassi omega-3 e omega-6 assunti attraverso l’alimentazione.



IL PESCE È CHIAMATO A BUONA RAGIONE “CIBO DEL CERVELLO”

Il pesce è stato chiamato per secoli “il cibo del cervello”. Questo è dovuto al fatto che gli acidi grassi omega-3 sostengono il sistema nervoso e le funzioni cerebrali, oltre che la vista. I neuroni possiedono delle membrane particolarmente “fluide”, e gli acidi grassi omega-3 contribuiscono a questa fluidità.




In generale, le cellule di tutto il nostro corpo gradiscono gli acidi grassi omega-3: se questi sono presenti nell’ alimentazione, rimpiazzano in parte le molecole di omega-6 ovunque, ma in particolar modo nelle cellule sanguigne e in quelle cerebrali. Nella maggior parte dei tessuti, infatti, vi sono quantitativi limitati di acidi grassi omega-3 e per questo motivo le cellule sono in grado di utilizzare gli omega-6 al loro posto. Ciò non accade nel caso delle cellule del sistema nervoso, che hanno assoluto bisogno delle proprietà degli omega-3 per il funzionamento normale della rodopsina, una proteina presente nella retina e che assicura una buona capacità visiva.


DURANTE LA GRAVIDANZA E L’ALLATTAMENTO

In nessun momento gli acidi grassi omega-3 sono altrettanto importanti quanto durante la gravidanza, l’allattamento e l’infanzia, quando gli occhi, il sistema nervoso e il cervello del bambino si stanno sviluppando. Non a caso, gli acidi grassi omega-3 sono presenti nel latte materno, consentendo la buona strutturazione e il funzionamento della retina e del sistema nervoso centrale. Studi scientifici condotti su bambini nutriti con alimenti artificiali privi di acidi grassi omega-3 hanno dimostrato che essi avevano una vista meno acuta di quelli nutriti col latte materno. Nonostante la grande importanza degli acidi grassi omega-3 e le raccomandazioni fatte dagli esperti di tutto il mondo in materia, molti alimenti destinati all’ infanzia ne sono ancora privi. Sono molti i nutrizionisti che chiedono l’aggiunta di acidi grassi omega-3 almeno nelle preparazioni alimentari destinate ai nati prematuri, che tendono ad avere riserve di omega- 3 insufficienti.

GLI ACIDI GRASSI OMEGA-3 POTREBBERO INIBIRE LO SVILUPPO DEI TUMORI

Molti esperimenti scientifici hanno dimostrato che gli acidi grassi omega-3 riescono a ridurre il numero, le dimensioni e il tasso di crescita dei tumori. I risultati sono stati ancora più eclatanti quando vi si aggiungeva una dieta a basso tenore di grassi. Tali ricerche indicano che gli omega-3 sono particolarmente efficaci nell’ inibire i tumori del colon, del pancreas, del seno e della prostata. Numerosi studi condotti sull’ uomo affermano che le persone che consumano razioni superiori di acidi grassi omega-3 rispetto a quelle di omega-6 corrono statisticamente meno rischi di sviluppare un tumore, fino ad un terzo in meno.



LA CARENZA DI ACIDI GRASSI OMEGA-3 NELLA DIETA

Per moltissime persone mangiare un quantitativo adeguato di pesce si rivela quasi impossibile. Mentre i nutrizionisti raccomandano l’assunzione di due o tre pasti a base di pesce ogni settimana, la maggior parte di noi mangia pesce una sola volta a settimana! Non stupisce, perciò, il fatto che ci sono molti studi a supporto di una diffusa carenza di acidi grassi omega-3 nell’ alimentazione moderna. Gli scienziati raccomandano di assumere da 800 a 1.100 mg di omega-3 al giorno, di cui 300-400 mg di DHA  ed EPA; di fatto il consumo medio è limitato ad appena 50 mg di EPA e 80 mg di DHA, una minima parte del quantitativo necessario.
Se da una parte il basso tenore di acidi grassi omega-3 presenti nella nostra alimentazione è un dato che genera preoccupazione, dall’ altra i grandi quantitativi di omega-6 che mangiamo quotidianamente contribuiscono ad aggravare la situazione.


Per ogni ettogrammo di pesce che mangiamo, consumiamo 5 etti di carne di pollo e 1 kg di carne rossa! Un’alimentazione così piena di carne rossa e di altri cibi ricchi di grassi insaturi si contraddistingue anche per dosi di omega-6 eccessive rispetto agli omega-3. La nostra dieta, perciò, è sbilanciata da 10 a 25 volte in favore degli acidi grassi omega-6! Questo squilibrio potrebbe essere all’ origine di infiammazioni e disturbi vari.
Pensate soltanto al fatto che dosi maggiori, rispetto a quelle standard sopra citate, sono consigliate per chi ha una storia familiare con malattie cardiovascolari, ipertensione, artrite, psoriasi, tumori.



RIFLESSIONI E CONSIDERAZIONI

Alla luce di tutto ciò, gli acidi grassi omega-3 dovrebbero far parte della dieta di ognuno di noi, uomo, donna e bambino, e il solo modo per avere un apporto adeguato di questi grassi è consumare una quantità maggiore di pesci grassi, oppure ricorrere ad integratori alimentari specifici.
Le ultime scoperte scientifiche non solo comprovano il ruolo fondamentale che EPA e DHA svolgono per la salute dell’ uomo, ma hanno anche portato a evidenziare l’esistenza di una intera famiglia di acidi grassi omega-3, otto in tutto, che contribuiscono alla nutrizione umana. Questa serie di acidi grassi essenziali vanno dall’ ALA  (acido alfa-linolenico) fino al DHA, con sei elementi nel mezzo. Si è scoperto che ciascuno di questi ha caratteristiche biochimiche peculiari, e svolge sinergicamente con gli altri un ruolo specifico nella nutrizione umana.




GNLD GOLDEN NEOLIFE risolve il problema apporto di acidi grassi omega-3 grazie a OMEGA 3 PLUS 
Salmon Oil Plus è composto da purissimo olio di salmone naturale, che apporta tutti i benefici legati al una delle fonti naturali più ricche di acidi grassi omega-3. Ogni capsula contiene un livello costante di tutti i membri della famiglia di acidi grassi omega-3, concentrati e standardizzati, preservando la genuinità dell’olio di salmone naturale. È il primo integratore di questo tipo che apporta un quantitativo standardizzato di ciascuno degli otto membri della famiglia di acidi grassi omega-3 che interessano la nutrizione umana. È ottenuto attraverso un processo di “differenziazione molecolare”, grazie al quale vengono selezionate le molecole specifiche di elementi nutrizionali desiderati contenuti nel salmone, nelle sardine e nelle alici, eliminando o riducendo la concentrazione di altre. In questo modo assicura una purezza, una efficacia e una omogeneità senza pari.
È sano, senza alcun rischio di accumulare tossine. Le materie prime utilizzate sono accuratamente selezionate: solo la prima scelta, il pesce di primissima qualità viene utilizzato, dopo che le analisi ne abbiano assicurato la massima purezza e salute. Viene testata accuratamente la presenza di oltre 160 possibili elementi contaminanti, con una tolleranza pari a zero. La lavorazione è a FREDDO x mantenere tutte le proprietà organolettiche del pesce !




x acquisti o x diventare distributor


telefono  02 90725686 

cellulare 349 5256058 




Francesca Modugno distributor 


rappresentante GNLD 

INTERNATIONAL GOLDEN PRODUCTS 

NEOLIFE dal 1075




https://www.facebook.com/profile.php?id=100009584502308

www.gnld-goldenproducts.blogspot.it


www.golden-natural-life.com


















x acquisti o x diventare distributor


telefono  02 90725686 

cellulare 349 5256058 




Francesca Modugno distributor 
rappresentante GNLD 

INTERNATIONAL GOLDEN PRODUCTS 

NEOLIFE dal 1075


https://www.facebook.com/profile.php?id=100009584502308

domenica 23 novembre 2014

TUNNEL CARPALE





Dai sintomi come formicoli, perdita di forza fino alle cause della compressione del nervo mediano. Diagnosi e cura anche grazie alla medicina alternativa: rimedi e le terapie naturali non invasive.
Tutto comincia con dei fastidiosi formicolii notturni a una o a tutt’e due le mani, che disturbano il sonno procurando numerosi risvegli: basta muovere un pò le mani e subito i formicolii scompaiono e si può riprendere a dormire. Poi compare dolore irradiato al gomito  e  quando, dopo qualche mese, i formicolii sono costanti e,  prendendo un piatto (magari quello del servizio buono) messo sul piano alto della credenza: paf!!!! ci scappa dalle dita e si rompe perchè  le dita non sono riuscite a trattenerlo, allora si corre dal medico che sentenzia:” Eh, si, è proprio un bella Sindrome del Tunnel Carpale!”.
Che cos’è la Sindrome del Tunnel Carpale
Il Tunnel Carpale è una struttura ossea che si trova sulla faccia palmare della mano, al confine col polso. Qui troviamo otto ossicine disposte su due file di quattro, che vanno a formare le Ossa del Carpo su cui è stesa una struttura fibrosa che prende il nome di Legamento Trasverso del Carpo, che forma una sorta di tetto sulle ossa del carpo. Tra le ossa ed il legamento passa il Nervo Mediano, che, originato dal Midollo Spinale che si trova nella colonna cervicale, si è portato fino alla mano percorrendo tutto l’arto superiore, per innervare i muscoli e dare sensibilità alla prime tre – quattro dita della mano. 
Quando il Tunnel formato dal legamento e dalle ossa del carpo si “restringe” il nervo mediano ne soffre, non è più nutrito adeguatamente e si infiamma dando quei fenomeni che abbiamo descritto: Formicolii (parestesie in termine medico), dolori all’avambraccio, perdita di forza dei muscoli che stanno alla base del pollice (Eminenza Thenare) e che consentono di opporre il pollice alle altre dita: movimento che ci distingue dai nostri cugini primati, le scimmie, che non possiedono questa capacita; ed ecco che allora non riusciamo a tenere gi oggetti tra le dita perchè ci sfuggono, e diventa difficile anche tenere la penna fra le dita per scrivere; figuriamoci poi se dobbiamo fare dei lavori di precisione….
Sindrome del Tunnel Carpale: Sintomi e Cause
I formicolii alle dita delle mani, dapprima notturni e saltuari poi continui, tutti i giorni mattino e sera; le mani e le dita a volte possono gonfiarsi e può comparire dolore che si irradia verso il gomito; infine si ha il deficit di forza delle dita quando devono afferrare un oggetto. Il Nervo Mediano si infiamma quando lo spazio del Tunnel Carpale si restringe, perciò sono in gioco movimenti ripetuti di flesso estensione del polso, traumi che modificano l’ anatomia del polso, situazioni come gravidanza, menopausa o l’uso di contraccettivi che fanno ispessire il legamento.
Per questo motivo spesso la Sindrome del Tunnel Carpale (STC) colpisce soggetti che lavorano nella industria manifatturiera: tessile, meccanica, alimentare, calzaturiero, pelletterie etc: oppure persone che lavorano con attrezzi vibranti (martelli pneumatici). Ma anche l’impiegatoa che usa il mouse tutto il giorno, se lo usa scorrettamente è a rischio per la STC Alcune patologie come l’Artrite Reumatoide o l’ipertiroidismo, artriti o artrosi deformanti, fratture del polso possono essere correlate con la STC.
Le donne sono statisticamente più colpite degli uomini e questo sembrerebbe favorito dalla presenza degli ormoni estrogeni che facilitano le condizioni di edema.
I disturbi hanno una manifestazione notturne perchè durante il sonno il polso assume più facilmente posizioni che comprimono il nervo già sofferente, e perchè è più facile l’accumulo di liquido infiammatorio (edema)

Sindrome del tunnel carpale :Diagnosi
Il racconto (Anamnesi) che fa la persona sofferente, per le caratteristiche con cui si manifesta il disturbo, la presenza di alcuni segni caratteristici alla visita (Segno di Tinel, Segno di Phalen) orientano già verso l’ipotesi di STC. Sono utili la Radiografica del Polso per Tunnel Carpale e l’Ecografia del Polso: la prima mette in evidenza eventuali disturbi ossei e la seconda evidenzia lo stato del Legamento Trasverso del Carpo e la presenza di edema nel Tunnel.
L’indagine Elettromiografica Elettroneurografia (EMG/ENG), che consiste nell’utilizzare dei piccoli aghi che, infissi sulla pelle, registrano l’attività del nervo e del muscolo, ci consentono d avere, con una certa sicurezza la diagnosi di STC e danno un idea della sua gravità. Tuttavia se i disturbi sono nella fase iniziale, spesso anche questa indagine può non essere significativa e allora va ripetuta dopo uno o due mesi dalla prima.
È importante accertarsi che non esistano concomitanti disturbi infiammatori a carico del Rachide Cervicale e del gomito perché potrebbero simulare o aggravare il quadro di STC.
Sindrome del Tunnel Carpale : Terapia chirurgica
L’Intervento Chirurgico NON È la soluzione di PRIMA SCELTA.
Innanzi tutto è utile, laddove possibile, ridurre tutte quelle condizioni ambientali che hanno determinato la comparsa della STC (movimenti ripetuti, posizioni viziate etc)
Sindrome del Tunnel Carpale: Terapia Farmacologica
La Terapia Farmacologica si avvale da un punto di vista allopatico dei classici Farmaci Antiinfiammatori Non Steroidei (FANS) che possono ridurre l’edema ed attenuare il dolore ma hanno spesso effetti collaterali fastidiosi a livello gastrico, intestinale o renale.
L’utilizzo del Cortisone in infiltrazione riduce solo momentaneamnte il disturbo ma puà determinare una sofferenza del tendine che, nel tempo, fa peggiorare la STC.
Sindrome del Tunnel Carpale : Medicina Alternativa
Nella Medicina Alternativa si possono utilizzare i fitoterapici come l’Harpagophytum P. (Artiglio del Diavolo), Spiraea U., Salix A. Erigeron C. in Tintura Madre (TM), da sole od in associazione. Anche per queste sostanze va adottata cautela nelle donne in stato di gravidanza, e se si assumono contemporaneamente anticoagulanti o cortisonici (sopratutto per l’Artiglio del Diavolo, mentre per gli altri i rischi sono solo legati al dosaggio) ed è meglio assumerli sotto controllo di un esperto.
Sindrome del Tunnel Carpale : Omeopatia e Omotossicologia
L’Omeopatia e la Omotossicologia possono aiutarci con la Ruta Graveolens 7 CH; Colocynthis H (va bene per le parestsie), Aesculus C., Bryaconheel, sempre sotto controllo del terapeuta.
Anche l’Oligolitoterapia dà ottimi risultati con l’assunzione di Magnesio o Manganese
L’uso di sostanze Neurotrofiche, cioè che nutrono il nervo, trova la sua ragione nel fatto che il Nervo Mediano infiammato è scarsamente nutrito e perde facilmente quella sua guaina protettiva detta guaina Mielinica formata da lipidi. Le vitamine del complesso B intervengono nel metabolismo e nel corretto utilizzo dei lipidi da parte dell’organismo, ripristinando la guaina mielinica;  l’Acido alfa lipoico, è un naturale contenuto nei broccoli, spinaci, carni rosse e visceri (organo e cuore), consente la rigenerazione del glutatione dell’acido ascorbico (vit. C) altri antiossidanti; gli antiossidanti ci aiutano a ridurre i danni che si creano durante  un processo infiammatorio. Analogo effetto ha la Bromelaina, un gruppo di enzimi estratti dall’ananas con funzione antiinfiammatoria; altre sostanze utili sono gli omega 3 e omega 6, il magnesio ed il selenio.




Sindrome del Tunnel Carpale : Terapia Fisica
La Terapia Fisica si avvale di strumenti quali gli ultrasuoni, la jonoforesi, il laser, la magnetoterapia, le onde d’urto. Una loro sapiente combinazione è in grado di  ripristinare la corretta funzionalità degli organi contenuti nel tunnel carpale, riducendo o facendo scomparire i sintomi.                   Alcuni consigliano l’uso di un tutore rigido in materie plastiche di vario genere: la rigidità forzata della articolazione se da un lato giova al nervo perchè mette a riposo l’articolazione, nella lunga distanza questo riposo forzato può portare ad una ipofunzionalità della articolazione stessa con disturbi più intensi di quelli originari.
Sindrome del Tunnel Carpale : Yoga postura e stiramento muscolare.
Uno studio del 1998 condotta da Marianne Garfinkel negli USA, (pubblicato in uno dei maggiori giornali scientifici americani – Giornale della Associazione Medica Nordamericana) ha dimostrato come la pratica del regime yoga di base, con 11 posture di rafforzamento, stiramento e bilanciamento degli arti, consente il riallineamento posturale, rinforzando il polso può migliorare la sintomatologia della STC . L’uso di questi sistemi terapeutici, ben dosato è in grado di allontanare la possibilità dell’Intervento chirurgico che spesso viene presentato come la prima ed unica soluzione possibile.
L’intervento chirurgico è solo una delle possibili opzioni, preferibilmente l’ultima.
In realtà l’intervento chirurgico è solo una delle possibili opzioni, come abbiamo visto e, preferibilmente l’ultima, cioè quella cui ricorrere quando tutti i sistemi adottati fra quelli sopra indicati non sono più in grado di dare beneficio
L’Intervento è effettuato in Day Hospital. In anestesia locale si pratica un’incisione al di sopra del tunnel carpale: incidendo il legamento trasverso del carpo si libera il Nervo Mediano. La mano va lasciata a riposo per qualche giorno e poi si riprende gradualmente ad usarla, coadiuvandosi con tutte quelle sostanze che possono aiutare il nervo a “riprendersi”- vit.B, Acido Lipoico etc. e col sapiente utilizzo delle terapie fisiche, magnetoterapia in primis. In ogni caso è bene affidarsi al consiglio di uno specialista e sentire anche più di un parere prima di prendere una qualsiasi decisione.

Curare e prevenire il TUNNEL CARPALE con gli integratori naturali GNLD GOLDEN NEOLIFE 

OMEGA 3 PLUS
































°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

FULL MOTION

ricostruisce la CARTILAGINE

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 KAL MAG

calcio e magnesio

migliora la muscolatura ed è 1 

antinfiammatorio

 
x acquisti o x diventare distributor GNLD

telefono 02 90725686  

cellulare  349 5256058

email :  gnld-golden-neolife@mail.com

lunedì 10 novembre 2014

VENDITA DIRETTA & NETWORK MARKETING


VENDITA DIRETTA & NETWORK MARKETING
Sei pronto per vivere lo stile di vita che meriti?
Quando sei pronto per diventare un Incaricato alle Vendite GNLD a tempo pieno o part-time, puoi:
  • Guadagnare quanto meriti
  • Aiutare le altre persone a vivere una vita più sana e attiva
  • Passare più tempo con la famiglia e gli amici
  • Lavorare da casa, in spiaggia… ovunque !

















 Leader di settore
  • A partire dalla fondazione, nel 1958, la GNLD ha permesso a centinaia di migliaia di persone di trasformare i loro sogni in realtà. Lasciate che la GNLD vi apra la strada verso il successo, e godetevi lo 
  • stile di vita che avete sempre sognato !




Non c'è mai stato un momento migliore per far parte di una società che si sta affermando velocemente in tutto il mondo, fornendo una gamma di prodotti di qualità superiore in grado di migliorare la salute ed offrendo, inoltre, una straordinaria opportunità di reddito a coloro che scelgono di diventare Distributor e prendersi cura della propria vita.

 Il “Sistema di Mercato” GNLD un progetto di remunerazione altamente gratificante, che riconosce generosamente coloro che lavorano e fornisce a chiunque la migliore possibilità per ottenere solidità e successo finanziario senza limiti. 
Ti guideremo attraverso i passi necessari a far crescere la 
tua attività da nuovo Distributor a quella di President’s Team! 

La Vendita Diretta
Prima che ci fossero negozi, ordini a mezzo cataloghi, Internet o contatti telefonici computerizzati, le persone portavano la merce direttamente ai propri clienti. Oggi la vendita diretta sta aumentando la propria popolarità nel vendere i prodotti perché vendita diretta significa proprio che è: diretta.
Uno dei grandi vantaggi della vendita diretta è quello di fornirvi i mezzi per creare una proficua attività in proprio. La vendita diretta elimina gli “intermediari” e mette un maggiore profitto direttamente nelle vostre mani. Migliaia di persone ogni giorno scelgono di entrare in affari “in proprio” tramite la vendita diretta. Naturalmente il tipo di attività che scelgono può determinare il loro successo a lungo termine o il loro fallimento.



Naturalmente i genitori non sono gli unici a trarre beneficio dalla carriera nella vendita diretta. Esistono altre categorie che possono entrare a far parte della forza lavorativa della vendita diretta:
■ Pensionati che desiderano integrare il proprio reddito fisso
■ Persone che sono stanche di lavorare per gli altri e che desiderano la libertà e l’indipendenza di un’attività in proprio
■ Personechehannobisognodiun guadagno extra per pagare l’università, il mutuo della casa, o la ristrutturazione della casa, 
l’acquisto di mobili, viaggi o una nuova autovettura.

video:  http://youtu.be/MhHQvC2hui0



Parliamoci chiaro, intraprendere l’avventura di una nuova attività, può essere costoso e rischioso. La maggior parte delle nuove attività non danno profitti prima di due o cinque anni, a volte non ne danno proprio. Proprio per questo motivo, la maggior parte delle persone crede di non essere in grado di mettersi in attività in proprio.
Con la GNLD GOLDEN NEOLIFE potete. Chiunque può!
I Vantaggi del Network Marketing GNLD


Esistono molti diversi tipi di attività di vendita diretta. Può darsi che abbiate sentito parlare della vendita porta a porta , o della vendita a mezzo party. Il Network Marketing è semplicemente un altro tipo di vendita diretta.
Il grande vantaggio del sistema di network marketing GNLD è che vi permette non solo di avere dei guadagni dalla vendita di prodotti ai clienti, ma anche di insegnare ad altre persone a fare lo stesso, e di guadagnare commissioni sulle loro vendite! Inoltre sarete in grado di offrire a tutti coloro con cui lavorerete la possibilità di diventare i capi della propria attività, così come di acquisire un’opportunità incredibile di sicurezza, vantaggi fiscali e la prospettiva di introiti misurabili e flessibili, con un minimo investimento di tempo e di denaro per iniziare. Così come hanno successo coloro che fanno parte del vostro network in crescita, altrettanto farete voi!
Con la GNLD GOLDEN NEOLIFE il Network Marketing è semplicemente Usare i Prodotti e Parlare con la Gente.









video 50° GNLD :
https://www.youtube.com/watch?v=OdT8hiXQMGE

Uno sguardo sull’Industria della Vendita Diretta
■ Le Società di Vendita Diretta hanno effettuato, in tutto il mondo, vendite al dettaglio di circa 100 miliardi di dollari durante lo scorso anno.
■ Circa 40 milioni di persone sono impegnate nelle vendite dirette in tutto il mondo, con attività in 125 nazioni.







Chi Entra a far parte della Vendita Diretta
In molte parti del mondo, la famiglia “tradizionale” con un’unica fonte di reddito è pressochè scomparsa. Entrambi i coniugi sono costretti a lavorare, oppure solo uno dei genitori deve farsi carico dell’intero andamento della casa. In entrambi i casi, i figli devono essere lasciati, a malincuore, alla cura di altri. Una carriera nella Vendita Diretta rappresenta una soluzione attraente a questo dilemma moderno.





x le persone interessate seriamente a far parte 

della GNLD GOLDEN NEOLIFE 


telefono 02 90725686  ---- 


                 
        telefono  cellulare >  349 5256058   < 




blog:
www.gnld-goldenproducts.blogspot.it  
     
sito:
www.golden-natural-life.com



e-mail:   gnld-golden-neolife@mail.com
















Definizioni e terminologia

IL PERCORSO VERSO IL TOP

President’s Team
World Team
Emerald Director
Director
Senior Manager
Manager
Distributor 










x acquisti o x diventare distributore 
telefono uff : 

 02 90725686
e-mail : gnld-golden-neolife@mail.com

cellulare :  349 5256058









informazioni dettagliate sui guadagni dei distributori GNLD GOLDEN NEOLIFE 

http://www.gnldtools.com/SE/italy/BusinessGuide/content/pdf/marketing_plan/marketing9_IncPotential.pdf









x le persone seriamente interessate a far parte 

della GNLD GOLDEN NEOLIFE 


telefono 02 90725686  ---- 


                 
cellulare  349 5256058  ----- 



















telefono uff : 

 02 90725686
e-mail : gnld-golden-neolife@mail.com

cellulare :  349 5256058










telefono uff : 

 02 90725686
e-mail : gnld-golden-neolife@mail.com

cellulare :  349 5256058



HAI AMICI a cui può INTERESSARE 1 GUADAGNO EXTRA ?
 Telefono ufficio: 0290725686 -- 
cellulare 3495256058