Translate

domenica 28 febbraio 2016

STANCHEZZA  x i malati di artrite psoriasica: cosa si può fare ?


Circa la metà dei pazienti con artrite psoriasica soffre anche di stanchezza cronica. 
Fare esercizio fisico aiuta e contribuisce a ridurre il dolore e migliorare l’umore

Disastrosa, soverchiante, intollerabile, pesante come trasportare un macigno sulle spalle. Così, in diverse indagini scientifiche, i pazienti con artrite psoriasica che soffrono di fatigue descrivono la loro condizione, nella quale spesso al senso di affaticamento cronico si accompagnano dolore e lesioni cutanee tipiche della psoriasi. Qualcosa che può essere fatto per migliorare la situazione di pazienti che devono convivere con questi disturbi. 


Un malato di psoriasi su tre soffre anche d’artrite

L’artrite psoriasica, secondo le stime più recenti, interessa circa un paziente con psoriasi su tre, ma è molto più diffusa di quanto si possa pensare in quanto non tutti i pazienti potenzialmente interessati ne sono consapevoli. Insorge quasi sempre dopo la comparsa della forma cutanea della psoriasi anche dopo molti anni e il paziente se ne accorge soprattutto per il dolore e il gonfiore delle articolazioni interessate soprattutto quelle di mani e piedi che poi nei mesi o anni successivi, in assenza di terapia adeguata, presenteranno sempre maggiore difficoltà a muoversi e sempre maggiore deformazione e impotenza funzionale. Nel lungo termine l’artropatia psoriasica è una patologia debilitante e porta a un importante decadimento della qualità della vita: per questo motivo è estremamente importante che il paziente che sa di avere la psoriasi non sottovaluti nessun sintomo proveniente dalle articolazioni e si rivolga immediatamente al medico, in quanto l’artropatia si può curare e dev’essere affrontata il più precocemente possibile per evitare che l’infiammazione induca dei danni permanenti e irreversibili alle articolazioni interessate.


Legami pericolosi fra più patologie e disturbi 

Alcuni studi hanno stimato che circa la metà dei pazienti con artrite psoriasica soffre anche di una forma moderata o grave di stanchezza, causata da un insieme di fattori che si intersecano fra loro. L’infiammazione è alla base di tutto. Le citochine, proteine rilasciate durante i processi infiammatori, possono provocare un senso di affaticamento cronico, ma giocano un ruolo anche in altre patologie molto comuni in chi soffre di artrite psoriasica: anemia, obesità, diabete, depressione, disturbi del sonno, oltre, naturalmente, ad essere fra i fattori scatenanti della psoriasi stessa. Non di rado questi disturbi si presentano insieme e, ad esempio, diverse indagini scientifiche hanno dimostrato che stanchezza  e ansia o depressione sono presenti in oltre un terzo dei malati di artrite psoriasica. 


Consigli pratici per arginare la stanchezza cronica

Che si può fare allora per contrastare la stanchezza cronica? Parlarne con il proprio medico, innanzitutto  per capire se la causa della stanchezza è lo stato dell’artrite psoriasica che avanza o, ad esempio, se è un effetto collaterale dei farmaci che si stanno assumendo (come ad esempio nel caso del metotrexate). E valutare insieme come si può limitare la stanchezza. Inoltre ci sono alcune abitudini nello stile di vita che possono aiutare, come seguire una dieta bilanciata e salutare che migliora lo stato di salute in generale e cercare di dormire bene,  è infatti stato dimostrano che chi ha un sonno di «cattiva qualità» per durata o perché disturbato patisce più alti livelli di stanchezza , dolore, ansia e anche infiammazione. Fare quotidianamente esercizio fisico è molto utile e contribuisce in modo significativo a ridurre il dolore, migliorare l’umore e arginare lo stress. Tenere caldi e rafforzare i muscoli è utile per tutti. mentre, proprio a causa del dolore e della stanchezza, i pazienti con artrite tendono per lo più a stare fermi, peggiorando la situazione.

Come curarsi in modo naturale senza intossicarsi con medicinali ?

Fare 1 ciclo di minimo 7 mesi di :

OMEGA 3 PLUS  gnld   NEOLIFE 
3 capsule al giorno
 +
FORMULA IV  gnld   NEOLIFE 
2 capsule al giorno
+
ALOE VERA PLUS  gnld   NEOLIFE 
bere una tazzina al giorno


+ 


+ 



























x acquisti o x diventare distributore 

telefono uff : 

 02 90725686

cellulare :  349 5256058



e-mail :  gnld-golden-neolife@mail.com

























x acquisti o x diventare distributore 

telefono uff : 

 02 90725686

cellulare :  349 5256058



e-mail :  gnld-golden-neolife@mail.com

sabato 20 febbraio 2016

BROCCOLI e CAVOLI contro il CANCRO grazie al SULFORAFANI che . . . . . .

Broccoli e cavoli,
contro il cancro
grazie al sulforafano

Il consumo regolare di broccoli e cavoli potrebbe aiutare a prevenire e a contrastare il cancro. Queste verdure, infatti, contengono una sostanza, chiamata sulforafano, che sarebbe in grado di aumentare l'espressione di un gene oncosoppressore, noto come p16. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Epigenetics dai ricercatori americani guidati da Praveen Rajendran, del Texas A & M Health Science Center di Houston (Usa). Secondo gli esperti, l'effetto benefico derivante dall'assunzione di verdure crocifere (come cavolini di Bruxelles, cavolo, broccoli e cavolfiore) potrebbe durare anche dopo averne limitato il consumo: “Il nostro studio suggerisce la possibilità che i meccanismi epigenetici siano inizialmente attivati dal sulforafano e dai suoi metaboliti – spiega Rajendran -, e che i processi a valle potrebbero essere prolungati, almeno nel breve termine, anche dopo l'eliminazione di questi composti dall'organismo”. 

La ricerca è stata condotta su 28 ultracinquantenni di entrambi i sessi, ai quali è stato chiesto di riportare le loro abitudini alimentari. Inoltre, i soggetti sono stati sottoposti a colonscopia. Confrontando le risposte dei partecipanti con i referti dell'esame, gli studiosi hanno scoperto che l'assunzione regolare di verdure crocifere potrebbe aiutare a prevenire l'insorgenza del cancro, o potrebbe rallentare la crescita tumorale. È, infatti, emerso che i soggetti che mangiavano spesso questi vegetali avevano livelli più alti di espressione del gene soppressore del cancro. Negli individui che, invece, mangiavano broccoli e cavoli raramente, o che non lo facevano mai, l'espressione genica di p16 risultava inferiore. Inoltre, i ricercatori hanno constatato che i benefici derivanti dall'assunzione di broccoli e cavoli persistevano anche dopo che i volontari ne avevano ridotto il consumo. 

Secondo gli esperti, il sulforafano sarebbe quindi in grado d'influire su p16, un gene che aiuta a prevenire e a combattere il cancro. Di conseguenza, ipotizzano che l'assunzione frequente della sostanza potrebbe anche rafforzare l'efficacia dei farmaci oncologici. Le proprietà antitumorali delle verdure crocifere sono anche state confermate da un esperimento condotto sui topi e durante uno studio precedente, eseguito dai ricercatori su alcune cellule di colon e prostata coltivate in laboratorio. Tuttavia questo studio avrebbe una valenza maggiore, perché avrebbe dimostrato l'esistenza di effetti benefici anche sugli umani.

“Il nostro lavoro offre prove esaurienti, basate su studi condotti sulle cellule, sugli animali e sugli umani, del fatto che ilsulforafano possa aiutare a prevenire il cancro - osserva Rajendran -. Si può quindi affermare la validità di ciò che i nutrizionisti ripetono da anni: bisogna mangiare le verdure”.

giovedì 11 febbraio 2016

CAROTENOID COMPLEX gnld NEOLIFE integratore di CAROTENOIDI vitamina A

CAROTENOID   COMPLEX  

gnld  NEOLIFE

Integratore  di  CAROTENOIDI




Molti esperti raccomandano di mangiare da 5 a 9 porzioni al giorno di frutta e verdura. In particolare, gli scienziati suggeriscono di apportare tramite l’alimentazione una adeguata quantità di carotenoidi, fitonutrienti dai colori estremamente vivaci  (rossi, gialli, arancioni) che danno il colore caratteristico a molta della frutta e della verdura che mangiamo. Sono presenti anche in molte piante verdi, dove la loro presenza è però mascherata dalla clorofilla.
I carotenoidi sono importanti perché contribuiscono a proteggere dall’ossidazione la porzione lipidica delle cellule, sostengono la normale crescita e la rigenerazione cellulare e rinforzano l’attività immunitaria. I carotenoidi favoriscono inoltre il benessere cardiovascolare, anche supportando la capacità di una efficace difesa antiossidante rispetto al colesterolo LDL.
Infine, i carotenoidi favoriscono la salute degli occhi e aiutano a rallentare alcuni effetti dell’invecchiamento. Sono stati identificati oltre 600 carotenoidi (ad esempio il beta-carotene) e sembra che la loro efficacia aumenti quando ne vengono consumati diversi tipi insieme.
Carotenoid Complex può aiutare a colmare il dislivello tra i  bisogni alimentari e ciò che realmente si mangia.


Carotenoid Complex della GNLD è una miscela antiossidante e liposolubile ad ampio spettro interamente estratta da alimenti integrali.
Ogni capsula contiene una grande varietà di elementi nutrizionali equivalenti a quelle di una porzione ottimale di frutta e verdura.
Non contiene coloranti, aromi o dolcificanti artificiali.
Carotenoid Complex è l’unico prodotto di questo tipo che contenga questa esclusiva miscela di concentrati di carotenoidi in una forma facilmente assimilabile e utilizzabile dal nostro organismo.

  • Composto al 100% da frutta e verdura.
  • La carota, grazie al contenuto di carotenoidi, contribuisce al benessere della vista.
  • Il pomodoro, grazie al contenuto in licopene, esercita una funzione antiossidante e supporta la funzionalità della prostata.
  • La vitamina A (in cui il nostro organismo trasforma alcuni carotenoidi) contribuisce alla funzione del sistema immunitario.




INTEGRATORE ESCLUSICO della GNLD NEOLIFE !
Un integratore alimentare liposolubile e ad ampio spettro. Contiene una varietà di sostanze nutrienti della famiglia dei carotenoidi come si trovano in natura.

Ingredienti integrali. La nostra esclusiva miscela è ricca di carotenoidi estratti da vegetali integrali come pomodori, carote, spinaci, peperoncini, fragole, albicocche e pesche.

15 potenti composti della famiglia dei carotenoidi. La nostra formula esclusiva apporta : alfa, beta, cis-beta, gamma e zeta, carotene, licopene, luteina, zeaxantina, alfa, beta e
gamma-criptoxantina, violaxantina, canthaxantina, capsantina e criptocapsina.

Ricerche indipendenti. I significativi benefici sul sistema immunitario sono stati verificati dal Ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

Questa avanzatissima tecnologia ci consente di ottenere
una resa nell’estrazione degli elementi nutrizionali pari al 98%. Questo è possibile grazie alle basse temperature di lavorazione e al confezionamento in atmosfera priva di ossigeno per garantire la massima efficacia degli elementi nutrizionali liposolubili.

A base di olio di oliva naturale. L’olio di oliva contribuisce ad aumentare la stabilità dei diversi componenti e facilita l’assorbimento dei carotenoidi.

Leticina pura da semi di soia. 

Aiuta a massimizzare la stabilità dei carotenoidi e aiuta
il loro assorbimento durante la digestione.





Valori nutrizionali tipici per capsula
  • Valore energetico 22.3 kJ (5,2 kcal) 
  • Proteine 0,3 g 
  • Carboidrati 0,1 g 
  • Grassi 0,5 g 
  • Beta-Carotene 1,50 mg 
  • Alfa-Carotene 0,56 mg 
  • Licopene 0,35 mg 
  • Luteina 0,14 mg 
  • Vitamina E 6,00 mg (60*) 
  • *Fabbisogni giornalieri raccomandati














  • Confezione: 90 capsule

    • Codice: 566
    • Punti PV: 29



    Consigli per l'uso: 1–3 capsule al giorno






    TELEFONO UFF : 

     02 90725686
    CELLULARE :  349 5256058




    E-MAIL :  GNLD-GOLDEN-NEOLIFE@MAIL.COM















    Exclusive blend of broad spectrum, powerful, immune-boosting carotenoid nutrients from fruits and vegetables.*

    Key Benefits

    • Clinically proven by USDA researchers to boost immune capacity by 37% in just 20 days.*
    • Reduces oxidation of cholesterol*
    • Boosts antioxidant levels in the blood to support your vital organs.*
    • Exclusive natural formula so unique it was patented.