Translate

giovedì 11 agosto 2016

Adottare la dieta mediterranea riduce il rischio di tumore della testa e del collo !





 Adottare la dieta mediterranea riduce il rischio di tumore della testa e del collo, una neoplasia tra le più frequenti. La riduzione del rischio cresce al crescere della "fedeltà" con cui ciascun individuo si attiene ai precetti della nostra tradizione alimentare.
 È quanto emerge dallo studio di ricercatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, coordinato da Stefania Boccia dell'Istituto di Sanità Pubblica della Cattolica assieme a Gabriella Cadoni dell'Area Testa Collo del Policlinico A. Gemelli, appena pubblicato sulla rivista scientifica "European Journal of Cancer Prevention".
















I tumori della testa e del collo sono localizzati principalmente a livello della laringe, della faringe e della bocca. Nel 2015, sono stati diagnosticati in Italia circa 9.200 nuovi casi. Considerando l'intera popolazione maschile (escludendo i carcinomi della cute), quelli della testa e del collo sono i tumori più frequenti dopo il cancro della prostata (35.200), del polmone (29.400), del colon retto (29.100) e della vescica (21.100). Il rapporto fra maschi e femmine è 4 a 1. Il fumo di tabacco e il consumo di alcolici sono i principali fattori di rischio. L'infezione da papillomavirus umano rappresenta un altro importante fattore di rischio, ma solo per i tumori dell'orofaringe.



La dieta mediterranea è un modello alimentare che prevede il consumo quotidiano di cereali, frutta, ortaggi e verdura, legumi, latte e yogurt, olio di oliva; il consumo frequente di uova e alimenti quelli di origine animale (pesce e carni bianche); il consumo moderato di dolci e carne rossa. La dieta mediterranea prevede, infine, il consumo di moderate quantità di vino durante i pasti.




In questa ricerca sono stati utilizzati dati relativi a pazienti del Policlinico Universitario Agostino Gemelli, per un totale di circa 500 casi di tumore della testa e del collo e oltre 400 soggetti senza patologie tumorali (gruppo di controllo). Per valutare l'aderenza alla dieta mediterranea è stato utilizzato un indice cha va da 0 a 12 punti.
"Quello che emerge dal nostro studio - spiega Boccia - è che seguire la tradizionale dieta mediterranea riduce il rischio di tumori della testa e del collo. Nello specifico, è stato osservato che gli individui che avevano un punteggio di aderenza alla dieta mediterranea superiore a 6 avevano un rischio di tumori della testa e del collo ridotto del 50% rispetto a chi aveva un punteggio minore di 4. È stato inoltre osservato che un'alta aderenza alla dieta mediterranea è stata riscontrata solo nel 10% dei soggetti senza patologie tumorali. 




La sfida più importante è quindi come motivare i cittadini ad alimentarsi in modo corretto. Politiche sanitarie efficaci - conclude Boccia - possono e devono influenzare le scelte individuali, informando i cittadini e i professionisti sanitari dei rischi causati da comportamenti alimentari errati".

Per le persone che non si alimentano in modo corretto ne tantomeno con dieta mediterranea suggerisco di 
" integrare " con gli integratori totalmente naturali della 

GNLD NEOLIFE !







Come : CRUCIFEROUS PLUS 
a base di CRUCIFERE  miscela di estratti di crucifere (broccolo, cavolo verza, ravanello) 

  • Ogni compressa apporta i fitonutrienti equivalenti a quelli di una porzione ideale di un'ampia varietà di verdure della famiglia delle crucifere.

Integratore di vitamina E con base vegetale costituita da un’ampia varietà di estratti di piante selezionate della famiglia delle crucifere (broccolo, ravanello, cavolo verde, crescione, farina
di senape e olio di senape in polvere). La vitamina E
è uno dei più potenti antiossidanti a disposizione dell’organismo nella neutralizzazione delle attività negative dei «radicali liberi»;
in ogni compressa
è presente un quantitativo di vitamina pari al 25% del fabbisogno raccomandato per un’utile azione di adeguamento del suo bilancio giornaliero alle reali necessità individuali. I glucosinolati presenti naturalmente in significativa quantità nelle crucifere possono attivamente collaborare nelle attività anti-radicali liberi, potenziando così l’azione della vitamina E. 


















***************************************************************************come : CAROTENOID COMPLEX 

con BETACAROTENE 
1 concentrato naturale di VITAMINA A !

  • Composto al 100% da frutta e verdura.
  • La carota, grazie al contenuto di carotenoidi, contribuisce al benessere della vista.
  • Il pomodoro, grazie al contenuto in licopene, esercita una funzione antiossidante e supporta la funzionalità della prostata.
  • La vitamina A (in cui il nostro organismo trasforma alcuni carotenoidi) contribuisce alla funzione del sistema immunitario.



















***************************************************************************come : FLAVONOID COMPLEX 
con VITAMINA C estratto da frutti di bosco !

  • Apporta diversi fitonutrienti estratti in proporzioni ideali da frutta e verdura.
  • Mirtillo, tè verde ed altra frutta e verdura ricche di tali nutrienti, contribuiscono al supporto antiossidante.
  • Estratto di mirtillo (Vaccinium macrocarpon), Cavolo verde in polvere (Brassica oleracea), Estratto di tè verde (Camellia sinensis), Barbabietola rossa in polvere (Beta vulgaris, maltodestrina), Vitamina C (acido L- ascorbico), 
    Bacche miste in polvere (bacca di sambuco, lampone, mirtillo
     e estratto di uva), Complesso di esperidina (Citrus sp.)
    Buccia di uva in polvere, Uva rossa. 

















***************************************************************

come : BETAGUARD
  • La carota contribuisce alla funzione digestiva.
  • La vitamina C, la vitamina E ed il selenio contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.
  • Lo zinco contribuisce alla normale sintesi del DNA.
  • La riboflavina contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo ed al mantenimento di globuli rossi normali.
  • Il magnesio contribuisce alla normale sintesi proteica ed interviene nel processo di divisione delle cellule.
  • La niacina contribuisce al mantenimento di membrane mucose normali.
  • Il cromo contribuisce al normale metabolismo dei macronutrienti ed al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue.
  • La vitamina B6 contribuisce alla regolazione dell’attività ormonale.
**********************************************************************************************************
















X ACQUISTI O X DVENTARE DISTRIBUTOR

TELEFONO UFF : 

 02 90725686
CELLULARE :  349 5256058




E-MAIL :  GNLD-GOLDEN-NEOLIFE@MAIL.COM




















In cosa consiste la DIETA MEDITERRANEA ? 
Le caratteristiche della dieta mediterranea sono: abbondanti alimenti di origine vegetale ( frutta, verdura, ortaggi, pane e cereali (soprattutto integrali), patate, fagioli  e altri legumi, noci e semi), freschi, al naturale, di stagione, di origine locale; frutta fresca come dessert giornaliero, dolci contenenti zuccheri raffinati o miele poche volte la settimana; olio di oliva come principale fonte di grassi; latticini (principalmente formaggi e yogurt consumati giornalmente in modesta-moderata quantità; pesce e pollame consumato in quantità modesta-moderata; da zero a quattro uova la settimana; carni rosse in modesta quantità; vino consumato in quantità modesta-moderata, generalmente durante il pasto.
Questa dieta ha un contenuto basso in grassi saturi (inferiore al 7-8%), ed un contenuto totale di grassi da meno del 25 a meno del 35% a secondo delle zone. Inoltre originariamente era associata a regolare attività fisica lavorativa, ad esempio nei campi o in casa.

Il contenuto calorico della dieta mediterranea nelle indagini di popolazione non superava le 2500 Kcal per l'uomo e le 2000 Kcal per la donna, comunque l'introito calorico non andava oltre il consumo metabolico con l'attività fisica. In sostanza si trattava della dieta di una popolazione rurale, povera e frugale. 















Nessun commento:

Posta un commento