Translate

venerdì 3 marzo 2017

la vitamina E, altri antiossidanti, lo zinco e il rame garantiscono di rallentare la progressione della degenerazione maculare nelle persone alle prima fasi della malattia.




























La vitamina E contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, riducendo il rischio di coagulazione del sangue e quindi di trombosi e mantengono il funzionamento regolare dei muscoli e del sistema immunitario.
Fabbisogno di Vitamina E o Tocoferolo Il fabbisogno giornaliero di Vitamina E (tocoferolo) è di: - circa 10 mg al giorno per gli adulti, ma per ottenere l’effetto antiossidante della vitamina E, è necessaria un’assunzione maggiore e comunque mai meno di 2,5/4 mg


 Possibili segnali di carenza di vitamina E, come potete vedere sono sintomi molto generici che si confondono facilmente con quelli causati da molte altre carenze vitaminiche, disturbi momentanei, stress o vere e proprie patologie:

1) PROBLEMI DI PELLE

L’effetto antiossidante della vitamina E è fondamentale per la salute della nostra pelle che così viene protetta da raggi UV, agenti atmosferici ma anche dalla comparsa precoce di rughe. Non è un caso che molte creme e prodotti di bellezza siano arricchiti con questa vitamina. A volte una carenza può evidenziarsi proprio a livello della pelle dove possono comparire diversi inestetismi e problemi come secchezza, desquamazioni, etc.

2) PERDITA DI CAPELLI

La perdita di capelli in alcuni casi può essere dovuta ad una carenza di vitamina E che ha scatenato danni al cuoio capelluto rendendolo più sensibile all’effetto dei radicali liberi e degli agenti esterni. Si noteranno quindi capelli più sfibrati, spenti e che tendono a cadere.

3) SISTEMA IMMUNITARIO DEBOLE

Il sistema immunitario  risente di una carenza di vitamina E che normalmente lo aiuta nelle sue funzioni. In questo caso, quindi, si può essere più esposti a malattie e avere più difficoltà di altri nella ripresa.


4) PROBLEMI A LIVELLO DEL SANGUE

La vitamina E svolge un ruolo chiave anche per mantenere una corretta circolazione sanguigna. Una carenza può comportare infatti una cattiva coagulazione così come una maggiore fragilità di globuli rossi e piastrine, tutte situazioni dovute allo stress ossidativo.

5) STANCHEZZA


Quando il nostro corpo è in carenza di vitamine è possibile veder comparire un'insolita stanchezza e debolezza che si ripercuote facilmente anche sul cervello e di conseguenza può portare difficoltà a livello cognitivo (prossimo punto).


6) DIFFICOLTA’  A  CONCENTRARSI

La carenza di vitamina E può comportare uno stress ossidativo a carico del cervello e quindi, se trascurata, portare a problemi come difficoltà di concentrarsi ma anche rallentamento o perdita delle funzioni cognitive.

7) PROBLEMI DI VISTA

La vitamina E contribuisce anche al benessere dei nostri occhi e della vista. Una carenza a lungo andare può portare a degenerazione maculare dovuta anche in questo caso alle conseguenze nocive dei radicali liberi non contrastati dall’effetto di questa sostanza. Un buon livello di questa vitamina evita anche la comparsa di cataratta.


8)
PERDITA DI TONO MUSCOLARE

La stanchezza di cui parlavamo prima si evidenzia molto anche a livello muscolare. Queste parti del nostro organismo in caso di carenza di vitamina E possono perdere tono ed elasticità facendo arrivare addirittura, nei casi più gravi, a problemi di deambulazione (questo è dovuto però soprattutto all’effetto negativo della carenza sul sistema nervoso).


9)
PROBLEMI DI EQUILIBRIO

Gli effetti sul sistema nervoso in caso la vitamina E nell'organismo sia scarsa, non sono da sottovalutare. In primis il rischio è quello di avere problemi di equilibrio e scarsa coordinazione dovuti ad una degenerazione dei nervi.

10) PROBLEMI DI DIGESTIONE


Altro effetto di una carenza vitaminica sta in alcuni problemi di digestione oltre che nella difficoltà nell’assorbimento intestinale di alcuni alimenti.







Oltre alla sua azione antiossidante, la vitamina E svolge un ruolo importante nell’aggregazione delle piastrine aiutando ad evitarne un eccesso, e nei processi infiammatori.
Le concentrazioni nel sangue di vitamina E (alfa-tocoferolo) dipendono dal fegato, che prende in carico la sostanza nutritiva dopo che le varie forme sono state assorbite dal piccolo intestino.


Gli scienziati stanno studiando se, limitando la produzione di radicali liberi ed eventualmente attraverso altri meccanismi, la vitamina E potrebbe aiutare a prevenire o a ritardare le malattie croniche associate agli stessi.
Oltre alla sua attività come antiossidante la vitamina E è coinvolta nelle difese immunitarie e, come mostrato principalmente dagli studi in vitro, nella trasmissione di segnali tra le cellule, nella regolazione dell’espressione genica e in altri processi metabolici.


WHEATH  GERM OIL vit E
il migliore integratore al mondo di vitamina E ! 































Prove che la vitamina E potrebbe aiutare a prevenire o a ritardare la malattia coronarica (CHD) provengono da diverse fonti. Studi in vitro hanno dimostrato che la sostanza inibisce l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità (LDL), che si ritiene siano determinante per sviluppare l’aterosclerosi. La vitamina E potrebbe anche aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue che potrebbero portare a un attacco di cuore o ad una tromboembolia venosa. 

Diversi studi hanno associato una minore incidenza di malattie cardiache ad una maggiore assunzione di vitamina E. Uno studio di circa 90.000 infermieri ha riscontrato che l’incidenza della malattia di cuore è stata dal 30% al 40% più bassa in quelli con la maggiore assunzione di vitamina E, assunta sotto forma di integratori. All’interno di un gruppo di 5.133 uomini e donne finlandesi seguiti per una media di 14 anni, i più elevati introiti di vitamina E assunta dagli alimenti sono stati associati ad una riduzione della mortalità.


X ACQUISTI O X DIVENTARE DISTRIBUTORE 


TELEFONO
CELLULARE :  349 5256058


E-MAIL :    GNLD-GOLDEN-NEOLIFE@MAIL.COM












Nessun commento:

Posta un commento