Translate

venerdì 14 aprile 2017

La CATARATTA : perchè si forma . . .  .  .   un punto di vista biologico !


La cataratta è una affezione oculare che porta alla opacità del cristallino; colpisce particolarmente i diabetici e gli anziani. Il principale glicide all'interno del cristallino è il levulosio, la sua formazione avviene grazie a due enzimi : 
un aldosi-reduttasi che riduce il glucosio a sorbitolo, e un,ossidasi che trasforma il sorbitolo in levulosio. 
Poichè la velocità della prima reazione enzimatica è superiore a quella della seconda, nelle persone anziane e nei diabetici, che hanno maggiori problemi a compensare l'ondata post-prandiale di zuccheri,il risultato è un accumulo di sorbitolo nel cristallino che, per effetto osmotico,provoca la cataratta.
Quindi si dovrebbe cercare una sostanza che inibisce l'aldosi-reduttasi impedendo così l'accumulo del sorbitolo nel cristallino.
GLICIDE..sm. [dal gr. glykýs, dolce].
 Nome usato soprattutto in fisiologia per indicare i carboidrati.

LEVULOSIO..il levulosio equivale allo zucchero fruttosio, il principale zucchero della frutta, viene chiamato anche levulosio perché al rifrattometro (apparecchio usato per riscontrare la percentuale di solidi solubili disciolti in una soluzione) i raggi di luce polarizzata, virano verso sinistra, al contrario di quelli che vanno verso destra, ad esempio il glucosio al rifrattometro ha i raggi di luce polarizzata verso destra e da qui il glucosio è anche chiamato destrosio.

LA ALDEIDE REDUTTASI O ALDOSO REDUTTASI
L'aldoso reduttasi è un enzima
E prende parte in numerose vie metaboliche. .. è da diversi anni bersaglio farmacologico di studio per le complicanze diabetiche croniche.

ECCO ALCUNE SOSTANZE CHE AIUTANO A INIBIRE QUESTO ENZIMA.
quercetina (flavonoide molto diffuso nella frutta di color scuro)
luteolina (altro flavonoide contenuto nelle verdure chiare)
genisteina (isoflavone della soia)
acido vanillico (nell'aroma di vaniglia)
silibinina (isolata dal cardo mariano)
isoliquiritigenina (presente nei fagioli e nella liquirizia)
acido ellagico (noto chemiopreventivo presente nelle fragole e nei lamponi, che in vitro inibisce le benzopirene, e in vitro e in vivo la nitrosammina NMBA)
betaina (base azotata presente nelle barbabietole).




IL SORBITOLO
È presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome.
La prevenzione è imperiale...cambiare completamente l'abitudini alimentare nell'anziano ...attività fisica..per aumentare il tono muscolare..nutrirsi di cibi dove i carboidrati siano presenti in percentuale ridottissima....non servono negli anziani in eccesso.




Ci sono diversi tipi di cataratta: tutti sono dovuti a modificazioni nella composizione chimica del cristallino (principalmente ossidazione delle sue proteine), le quali comportano una riduzione della sua trasparenza. Le cause di queste alterazioni possono essere molteplici: di solito è l’invecchiamento, ma possono essere anche traumi oculari, malattie oftalmiche o sistemiche (come il diabete , difetti ereditari o congeniti. Il cristallino può diventare opaco anche per ragioni legate allo stile di vita: è consigliabile, infatti, seguire una dieta sana e praticare un’attività fisica regolare.




Il normale processo di senescenza può causare l’indurimento del cristallino e la sua opacizzazione: si tratta della cataratta senile, il tipo più comune.
I bambini, similmente agli adulti, possono sviluppare invece la cataratta congenita (ereditata). 
L’opacità del cristallino congenita può essere causata da stati infettivi o infiammatori che si verificano durante la gestazione e colpiscono il nascituro, come ad esempio la rosolia.
I reami oculari possono causare la cataratta in soggetti di qualsiasi età. 

Traumi perforanti, ferite, calore intenso o traumi chimici possono danneggiare il cristallino e determinare l’insorgenza di una cataratta traumatica. Anche alcuni farmaci, tra cui i cortisonici, possono favorirne l’opacizzazione.

Esiste un integratore per eccellenza che aiuta a prevenire la 
CATARATTA !

CAROTENOID COMPLEX   gnld  NEOLIFE














Miscela esclusiva di carotenoidi estratti 
da alimenti integrali, ovvero un’ampia varietà di frutta e verdura.



















  • Composto al 100% da frutta e verdura.
  • La carota, grazie al contenuto di carotenoidi, contribuisce al benessere della vista.
  • Il pomodoro, grazie al contenuto in licopene, esercita una funzione antiossidante e supporta la funzionalità della prostata.
  • La vitamina A (in cui il nostro organismo trasforma alcuni carotenoidi) contribuisce alla funzione del sistema immunitario.


Ogni capsula contiene 600 CAROTENOIDI !
 L' integratore di CAROTENOIDI + concentrato al mondo e quindi il + EFFICACE ! ! 



Informazioni nutrizionali Quantità per
Quantità per 3 capsule / % VNR° 18 mg (TE)* / 150 5,34 mg / 111
4,5 mg 1,68 mg 1,05 mg 0,42 mg
1 mg di d-α-tocoferolo
page2image13600
Vitamina E Contenuto di caroteni (in
ß-carotene), di cui:
β-carotene α-carotene licopene luteina

ccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccc

1 capsula / % VNR° 6 mg (TE)* / 50 1,78 
mg / 37
1,5 mg 0,56 mg 0,35 mg 0,14 mg
(*): 1 tocoferolo equivalente (TE) = = 1,5 U.I. Vitamina E
(°): VNR = valori nutritivi di riferimento 





x acquisti o x diventare distributore 

uff :  02 90725686      

cellulare :  349 5256058




































CAROTENOID COMPLEX gnld  NEOLIFE


Nessun commento:

Posta un commento